GUE FUNDAMENTALS

Un nome azzeccatissimo per quello che si è consolidato negli anni come il pilastro portante dell’addestramento GUE. Il corso Fundamentals è un passaggio obbligatorio per tutti i subacquei provenienti da altre agenzie che vogliono affinare ai massimi livelli tutte le tecniche di base dell’immersione ricreativa sfruttando la nota efficacia del sistema d’immersione DIR. E’ inoltre un prerequisito necessario per l’addestramento GUE più avanzato nei curriculum Tecnico e Cave.
Dei vari perché di una scelta così incondizionata da parte di subacquei di tutti i livelli provenienti dalle più svariate agenzie didattiche potremmo scriverne un libro…! Tra i più significativi ci sono sicuramente:
-imparare a gestire in modo completo e ottimale la configurazione DIR, sia con mono che con bibombola;
-addestramento e relativa certificazione NITROX inclusi (riconosciuti altrove solamente come specialità);
-gestione dell’immersione anche in squadra da 3, incluse tecniche di posizionamento e comunicazione, anche tramite l’utilizzo di una torcia primaria con impugnatura “Goodman” e altre 2 di riserva;
-correzione/affinamento delle tecniche di propulsione e manovra, incluse rotazione e pinneggiata all’indietro;
-gestione del segnalatore di superficie gonfiabile (abilità purtroppo non richiesta dai minimi standard in generale ma importantissima e obbligatoria in determinati luoghi, fra cui in Italia!);
-particolare enfasi nell’affinamento del controllo dell’assetto neutro e della postura orizzontale, abilità spesso sottovalutate e rigorosamente osservate durante ogni esercizio e fase dell’addestramento in acqua.
-pianificazione e gestione dell’immersione in modo indipendente dal computer, sfruttandone i vari vantaggi;
-addestramento alle tecniche di soccorso in superficie e dal fondo (vero e proprio addestramento Rescue);
-utilizzo del supporto video durante i debriefing per un’ottimale auto-valutazione e correzione dei problemi.
Ecco quindi una ricetta esclusiva per una classe che mette seriamente alla prova non solo gli Open Water con meno esperienza e che puntano alla qualità piuttosto che ai brevetti, ma anche i subacquei tecnici più esperti; questi ultimi sono spesso certificati ai più alti livelli tramite altre agenzie con delle lacune a volte piuttosto evidenti nelle abilità di base che inesorabilmente emergono durante l’addestramento GUE.
Il corso Fundamentals, proprio per rispondere in maniera flessibile ad un target di allievi dalle più disparate esigenze/esperienze, si propone con due diversi livelli di certificazione: il Pass Ricreativo e il Pass Tecnico.
Nel primo caso sono sufficienti l’utilizzo di un monobombola, un buon controllo di assetto e postura, un efficace tecnica di pinneggiata mentre non è necessario l’utilizzo della torcia primaria.
Gli allievi Fundamentals che invece vorranno successivamente essere ammessi alle classi Tech1 o Cave1 dovranno raggiungere i requisiti per il Tech Pass, utilizzando un bibombola con manifold e isolatore centrale, dimostrando delle elevate doti di controllo dell’assetto e della postura, particolarmente efficaci tecniche di pinneggiata e completando tutte le abilità in modo più che soddisfacente impugnando una torcia primaria durante tutto l’addestramento.
In ogni caso il corso Fundamentals garantisce dei notevoli margini di miglioramento per qualunque subacqueo certificato a qualsiasi livello di un’altra agenzia, il quale imparerà a sfruttare dei mezzi molto efficaci per divertirsi di più in ogni contesto nel pieno rispetto dell’ambiente sommerso.
Potete considerare questa come una promessa!
PREREQUISITI

Avere almeno 16 anni compiuti.
Possedere una certificazione Open Water rilasciata da un’agenzia didattica riconosciuta.
Saper nuotare per 275m in almeno 14’. Coprire almeno 15m di nuoto subacqueo orizzontale.

SVOLGIMENTO

Il corso si svolge nell’arco di almeno 4-5 giornate intensive le quali includono:
– 6 lezioni di teoria; (Esame finale, richieste almeno il 90% di risposte corrette)
– 10 applicazioni pratiche “a secco”;
– 6 immersioni in ambiente di acque libere. L’addestramento in acqua prevede un massimo rapporto Istruttore/allievi di 1:4 ed una profondità consentita di 18 metri nei limiti di “minima decompressione” respirando Nitrox32. (Il brevetto certifica per immersioni fino a 30m utilizzando Nitrox32 nei limiti di minima deco)

PROGRAMMA

Lezioni di teoria:
– Introduzione alla GUE e alla filosofia di addestramento; introduzione al corso.
– Costruire delle solide basi.
– Gestione del gas e pianificazione dell’immersione.
– Dinamica dei gas respirabili.
– Teoria della decompressione.
– Tecniche di immersione sicura, analisi e prevenzione degli incidenti.
– Il sistema di immersione GUE.

Esercizi “a secco”:
– Gestione e regolazione dell’attrezzatura.
– Analisi del gas e marcatura delle bombole.
– Controlli pre-immersione.
– Procedure di immersione in squadra.
– Tecniche di propulsione/manovra.
– Le 5 abilità subacquee di base.
– Safety-Drill / Valve-Drill.
– Lancio del segnalatore di superficie gonfiabile (SMB) utilizzando uno spool.
– Soccorso di un subacqueo incosciente dal fondo.

Esercizi e abilità richiesti in immersione:
– Efficace utilizzo delle tecniche di immersione sicura, analisi costruttiva post-immersione.
– Consapevolezza e supporto di squadra, incluse posizione, comunicazione e assistenza. (Utilizzando una torcia primaria con impugnatura “Goodman” durante l’esecuzione di tutte le abilità come requisito per il Tech Pass)
– Consapevolezza e gestione appropriata dell’attrezzatura in configurazione GUE.
– Controllo dell’assetto e della postura con minime variazioni in qualunque situazione.
(Abilità ulteriormente rifinite come requisito per il Tech Pass)
– Efficace utilizzo delle tecniche di propulsione/manovra.
(Abilità ulteriormente rifinite come requisito per il Tech Pass)
– Rimozione e scambio/riposizionamento erogatore, dispiegamento della frusta lunga.
– Rimozione, riposizionamento e svuotamento della maschera.
– Dimestichezza nel nuoto senza maschera utilizzando la comunicazione a tatto.
– Efficacia nella condivisione di gas in uno scenario di un subacqueo in esaurimento di gas, utilizzando la frusta lunga.
– Gestione della propria rubinetteria. (Abilità da dimostrare utilizzando un bibombola con manifold e isolatore centrale come requisito per il Tech Pass)
– Lancio del segnalatore di superficie gonfiabile (SMB) utilizzando uno spool.
– Tecniche di discesa e risalita sicure, anche in condivisione di gas, gestendo un SMB.
– Le 5 abilità di base del soccorso in superficie.

ATTREZZATURA

La configurazione completa in stile DIR prevede per ogni allievo Fundamentals:
– Monobombola con rubinetteria singola o doppia, oppure bibombola con sistema di rubinetteria a manifold e isolatore centrale. (Utilizzo del bibombola obbligatorio come requisito per il Tech Pass)
– 1 o 2 primi stadi (a seconda della rubinetteria), 2° stadio principale montanto su una frusta lunga (1,6-2,1m) e secondario con collare elastico di ritenzione, manometro.
– Schienalino in metallo rigido, imbrago costituito da un pezzo unico di fettuccia, sottocavallo e 5 anelli a D.
– Compensatore di assetto di tipo posteriore, di semplice e robusta costruzione e privo di elastici, della dimensione appropriata al tipo di bombola utilizzata.
– (Torcia primaria con impugnatura “Goodman” e due torce di riserva obbligatorie come requisito per il Tech Pass).
– Maschera a volume contenuto, pinne adeguatamente rigide (non a coda di rondine).
– Muta di tipo/spessore appropriato in base alla temperatura e al tempo di esposizione.
– Strumento profondimetro/timer (non è necessario un computer subacqueo).
– Segnalatore di superficie (SMB) e spool con almeno 30m di cima.
– Uno strumento da taglio e wet-notes, maschera di riserva.

MATERIALI DIDATTICI

Oltre al materiale didattico fornito in versione elettronica al momento dell’iscrizione, ci sono due testi caldamente suggeriti all’allievo:
– “Doing it Right: The Fundamentals of Better Diving”. Jarrod Jablonski, GUE, 2001,High Springs, Florida.
– GUE Fundamentals Workbook.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>